VIVO EN ITALIA

Escribiendo mi propia historia…un espacio para compartir aventuras y experiencias sobre este país mediterráneo.
PayDay Loans viagra

I messicani e la siesta (magari!),

Traducir este artículo:

LA siesta ITALIANA

Nelle città medio – grandi del Centro-Nord del Messico a differenza di alcune citta del sud, non regna la calma. Qui quasi tutti i negozi e stabilimenti commerciali hanno un orario di attenzione al pubblico che va dalle 8:00am fino alle 22 o 23 o addirittura le 24 ore.

I centri commerciali aprono con orario continuato dal lunedì alla domenica dalle 9 am alle 21:00-22:00, questi aprono anche la domenica con gli stessi orari.

Diciamo che le aziende operante nella grande distribuzione (ipermercati) come ad esempio La Mega, Soriana, Carrefour, Comercial Mexicana, Wal-Mart, Gigante, etc (che sarebbero come gli auchan, iper, la coop, conad, carrefour in Italia) aprono dal lunedì alla domenica con orario continuato dalle 8:00 am fino alle 22:00-23:00. In fatti mi ricordo che a casa dei miei di solito la domenica pomeriggio facevamo la spesa.

Poi ci sono anche dei luoghi dove poi comperare trash e fast food a qualsiasi ora del giorno o della notte, un esempio di questo sono gli AM-PM, che rimangono aperte 24 ore su 24. Di simile ci sono anche gli OXXO che anche se non sono aperti 24 ore bensì dalle 7am alle 24:00.

Gli orario normali di ufficio di solito sono dalle 9:00am alle 14:00 e dalle 15:00 alle 18:00 ore (come in Italia), qui c’è anche da dire che il personale di livello gerarchico più alto hanno “diritto” a 2 ore per uscire a pranzo. Le banche aprono le porte al pubblico dalle 8-9am fino alle 17:00 con orario continuato.

Al nord alcune fabbriche (maquilas) lavorano anche 24 ore continue divise in 3 turni di lavoro: dalle 6:00 alle 14:00, dalle 14:00 alle 22:30, e dalle 22:30 alle 6:00am. Gli operai hanno diritto a 45min per pranzo, questo di solito lo fanno in mensa aziendale, ci sono anche quelli meno fortunati che non hanno e sono costretti a portarsi qualche merendina o pranzo fatto in casa.

Nelle piccole zone urbane molti stabilimenti aprono alle 8-9am e poi si fermano per andare a pranzo verso le 14:00, poi nuovamente riaprono le porte alle 16:00 e chiudono alle 20:00. Non aprono il sabato pomeriggio e tutta la giornata della domenica, perciò se vi capita di andare in vacanza ad una piccola città o zona rurale prendete le precauzioni necessarie.

Fortunatamente abbiamo molti giorni festivi e quindi in certa forma si compensano gli scarsi 6 giorni di ferie annui ai quali ha diritto un operaio in Messico (per gli impiegati è diverso, questi ne hanno un po’ più di giorni a disposizione per le ferie). Secondo la Constitución Mexicana i lavoratori hanno diritto a 6 giorni di ferie dopo il primo anno di lavoro, poi dal 2do al 4to hanno si aggiungono altri 2 per anno. Dopo il 4to anno si incrementano 2 giorni di ferie per ogni 5 anni di lavoro.

Le persone più fortunate che guadagnano un po’ di più e hanno più ferie, sono quelle che lavorano nelle “istituzioni statali” tipo le poste, le scuole, i politici, il comune, le biblioteche, etc. Invece di spiegarvi tutto su questi, forse faccio prima se vi dico che “lavorano come i suoi omonimi in Italia.

la siesta in messicoNel Sud del Messico non so come sia la gestione degli orari di lavoro perche fino ad oggi non ci sono mai stata e non conosco. Quello che so è che il sud del Messico è molto carina e ha dei posti fantastici con bellezze naturali molto antiche tutti con atmosfere magiche, infatti questa parte del Messico promuove molto lo sviluppo turistico del suo territorio, e se non sbaglio il settore turistico è il comparto economico principale di questa zona.

Molti dei turisti che visitano alcune città o zone del Messico si formano una idea generale non del tutto precisa di ciò che il Messico è. Anzitutto vorrei menzionare ché il Messico è un paese molto grande con una superficie territoriale di 1,964,375 km2 organizzata in 32 Stati , e con 106.5 milioni di abitanti. Ogni stato o regione (come verrebbe chiamata in Italia) ha le sue proprie abitudini alimentari, comportamentali, stili di vita, e anche forme di parlare (senza dimenticare i dialetti degli indigeni) dopo queste motivazioni appena menzionate credo che non è del tutto possibile riassumere o generalizzare 32 forme di pensare e vivere in 1 solo stereotipo. Soprattutto quando le zone o citta che hanno visitato sono i soliti posti dove ci vanno molti turisti.

Perciò dire che: “dopo il pasto non può mancare la siesta e che in quasi tutte le case messicane puoi trovare un’ amaca, un letto di telo o di rete sospeso tra due sostegni. Per i messicani è il posto ideale per la siesta, ossia il riposino pomeridiano” Non è vero.

Credetemi, il mio Messico e ben diverso dal  vecchio stereotipo del messicano che fa la siesta o che fa solo  festa.

C i a o !

Bookmark and Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Posted in GENTE 9 years, 12 months ago at 3:37 PM.

Add a comment

No Replies

Feel free to leave a reply using the form below!


Leave a Reply

Spam Protection by WP-SpamFree


VIVO EN ITALIA é a prova di Digg grazie alla cache fornita da WP Super Cache

Better Tag Cloud